Added by on 15 settembre 2015

La pioggia non ha fermato la seconda edizione della festa de “Il Sorriso che non si dimentica”, quel progetto della Onlus Sostegno Ovale pensato in ricordo di Filippo Cantoni. Il centro sportivo del Rugby Colorno è stato preso d’assalto da centinaia di persone coinvolte in varie attività. La giornata è stata infatti una lunga kermesse di attività ludico sportive iniziata la mattina con il torneo di calcio a cinque dedicato ai piccoli della scuola primaria e il triathlon di fine estate e proseguita nel pomeriggio con le prime squadre biancorosse in campo: l’HBS impegnata con l’Arca di Gualerzi Under 18 in un’amichevole in famiglia e le “Furie rosse” allenate da Cristian Prestera a confronto con Riviera del Brenta. Applausi per il primo Torneo di Rugby Integrato Sostegno Ovale al quale hanno partecipato i Bufali Rossi, un progetto della Onlus colornese grazie al quale ragazzi con problemi di natura psichica rientrano nei circuiti ordinari della società grazie allo sport, al rugby in particolare. Il successo dell’appuntamento è testimoniato anche dal fatto che hanno partecipato realtà simili a quella dei Bufali provenienti da varie parti del Paese come gli Atipici di Bari, vincitori del torneo, i Mad Mud di Milano, la Compagnia delle Griglie di Cremona e il Gs Cappuccini Pontedera di Pisa. Momento clou della giornata l’assegnazione delle borse di studio, del valore di 3mila euro ciascuna, pensate dai componenti di Sostegno Ovale per quei giovani che si sono distinti negli ambiti frequentati da Filippo e nei quali eccelleva. Il Premio Filippo Cantoni Best of Match è andato a Davide Ciotoli e Riccardo Raffaele, due atleti dell’Accademia Fir “Ivan Francescato” che nel 2015 hanno raccolto importanti risultati sia sul campo da gioco che tra i banchi di scuola. Premi e attestati sono stati consegnati da Mirco Bergamasco, Mils Muliaina e Kelly Haimona, tre campioni delle Zebre Rugby intervenuti per l’occasione. Sul palco è salito anche Matteo Archetti che l’anno scorso, insieme a Paolo Bonfiglio, si è aggiudicato il premio: entrambi saranno, insieme ai giocatori della franchigia del Nord Ovest, testimonial del marchio de “Il Sorriso” sui campi da rugby di mezza Europa. La prima edizione del Premio Filippo Cantoni Dieci e Lode, destinato a tutti gli studenti di Parma e provincia che hanno sostenuto gli esami di maturità nel 2015, se l’è aggiudicata la fidentina Ayomide Folorunso, fresca di Mondiali di atletica a Pechino con un palmares, relativo al 2015, da stropicciarsi gli occhi e un curriculum scolastico impeccabile. Questa la motivazione della giuria: “Per essersi distinta nel segno dell’eccellenza sia negli studi che nello sport. Ayomide è lo straordinario esempio di come si possano raggiungere obiettivi prestigiosi in tutti gli ambiti se motivati da passione, determinazione e umiltà”. Premiati anche gli atleti del Colorno Under 18 Giovanni Rollo, Alberto Costella e Tommaso Derossi che hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza alla London Wasps Academy. La giornata si è conclusa con aperitivo e dj set.
Maria Teresa Gaggiotti, presidente di Sostegno Ovale, ha affermato: “La festa del Sorriso è un momento per noi molto importante in cui si premiano giovani meritevoli in ricordo di Filippo Cantoni. L’istituzione delle borse di studio ha avuto parecchi consensi e continueremo a portare avanti questo progetto”. Riguardo il torneo di rugby integrato ha aggiunto: “Fare sport non è una cosa scontata. I percorsi sportivi normali sono spesso preclusi a questi ragazzi per vari motivi. Per noi il rugby è lo sport per eccellenza dello spirito di gruppo, basti pensare al concetto di sostegno, una vera metafora della vita. Siamo riusciti a portare a Colorno questo torneo tra mille difficoltà, proprio perché molte di queste realtà sono autofinanziate, per questo il successo dell’evento ci inorgoglisce ancora maggiormente”. Stefano Cantoni ha dichiarato: “Sport e studio possono convivere nel segno dell’eccellenza se c’è passione e impegno. Questi giovani ne sono l’esempio lampante e siamo contenti di averli premiati”.

Category:

Home Page, Rugby

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*